Medicina
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Terapia della scienza alternativa che promette benessere all’organismo attraverso l’uso di aghi inseriti in precise parti del corpo

La sua provenienza è probabilmente cinese: alcuni testi antichi ne fanno riferimento, anche se è descritta come una medicina che prevedeva l’uso di strumenti in osso. Oggi, è largamente diffusa in Cina, in India e in Corea. Per quanto riguarda l’Italia, la legislazione vuole che solo medici laureati possano praticarla, senza però considerarla un ramo della medicina tradizionale e, quindi, senza essere riconosciuta con valore scientifico. Lo scopo dell’agopuntura è quello di trasmettere energia benefica al nostro corpo, attraverso l’uso di aghi (sterili e monouso) inseriti in una serie di punti energetici dell’organismo, con lo scopo di stimolarli: le punture non sono dolorose e vengono ripetute a distanza di qualche giorno. Ogni seduta terapeutica può durare anche 40 minuti, a seconda del tipo di terapia assunta. I benefici che ne traerebbe il nostro corpo sono molteplici:
• Cura dell’obesità
• Cura per gli attacchi di colite
• Cura di allergie • Benefici per l’asma
• Emicrania
• Fertilità
• Benefici generici legati alla sessualità.

Lavorare con gli atleti

Strappi, mal di schiena, pubalgia, distorsioni: sono i tipici acciacchi degli sportivi del fine settimana, ma anche di molti veri campioni. In loro aiuto può venire l’agopuntura che, inoltre, ha il vantaggio di agire in sinergia con i “classici” antinfiammatori non steroidei, favorendo guarigioni più rapide e riduzione del consumo di medicinali.