News
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il progetto organizzato e ideato da Ignazio Antonacci (www.runningzen.it; info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) ha la finalità di raggiungere il benessere tramite la triplice disciplina gestita a livello amatoriale, una sfida alla portata di tutti finalizzata alla partecipazione del loro primo Ironman, il 70.3 Italy di Pescara del prossimo 9 giugno (1,9 km nuoto, 90 km bici,  21 km corsa). I partecipanti al progetto, come quelli dell'anno passato ritratti nella foto, sono  stati scelti e selezionati in base alle loro caratteristiche di “neofita” e vengono seguiti per tutta la preparazione da uno staff tecnico specializzato. 

Oltre ad Antonacci (docente Isef, consulente running e triathlon) lavorano al progetto:  Andrea Gabba (CT Nazionale e supervisore tecnico), Claudia Gnudi (responsabile nuoto Inuit Triathlon Abruzzo), Walter D’Incecco (responsabile valutazioni ciclismo), Rastelli Fabio (fisiologo responsabile Test  Valutazione Funzionale) e, come negozio tecnico del progetto, Motusport.  La mission, oltre alla ricerca del benessere attraverso il triathlon, è quello di coinvolgere chi non ha  ancora avuto il coraggio di iniziare a praticare il Triathlon  in maniera costante e regolare, ma che ha  la voglia di provarci, sognare, e partecipare per la prima volta a un Ironman 70.3. La preparazione atletica del nuovo gruppo iniziata a dicembre terminerà il 9 giugno, sei mesi intensi che hanno portato e porteranno i ragazzi a raggiungere l’obiettivo finale.  A Pescara arriveranno dopo step intermedi partecipando a gare di triathlon sprint, olimpico, duathlon, gare di nuoto e di podismo per rendere la preparazione più completa ed efficace possibile. Vista l'esperienza dello scorso anno il Progetto Neofiti IronMan 70.3 Italy sarà un'esperienza interessante permettendo a tutti di crescere sia come uomini che come atleti. La mente e il gruppo saranno “il di più” che può fare la differenza permettendo ad  ognuno di raggiungere il proprio sogno.  L’appuntamento per i prossimi mesi e su Triathlete nelle pagine del Trifitness da dove vi racconteremo come sta procedendo il progetto e la preparazione atletica dei ragazzi. Buon triathlon a tutti!...da Ignazio Antonacci; foto: vitoenne@ph>